UN NUOVO INIZIO

Con questo “numero zero” Chiossone News apre un nuovo canale di comunicazione con i propri interlocutori, più veloce e immediato della carta stampata, che si propone di offrire notizie, informazioni e far conoscere le nostre iniziative in tempo reale a un maggior numero di persone.

Ci auguriamo che questa opportunità aumenti l’interlocuzione dei nostri amici, simpatizzanti e collaboratori con le strutture dell’Istituto. Potete dialogare con noi attraverso la nostra pagina Facebook o la sezione “contattaci” del sito www.chiossone.it.

In questo numero inaugurale vi raccontiamo alcuni impegni ed eventi che caratterizzeranno l’anno 2017.

Colgo l’occasione per formulare i migliori auguri per le prossime Festività e per augurare a tutti Voi un 2017 pieno di opportunità. Spero di incontravi personalmente nel corso di questo anno in occasione delle iniziative ed eventi che il Chiossone organizzerà.

Il Presidente
Claudio Cassinelli

LReditoriale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VENITE A TROVARCI!

Nella sede in Corso Armellini 11 a Genova fino al 23 dicembre il mercatino dei ragazzi del Centro Diurno e fino al 10 gennaio 2017 la mostra “La Giostra del Piccolo Principe”.

L’atrio della sede principale dell’Istituto si popola con le creazioni dei nostri giovani utenti pluridisabili. Vi aspettiamo tutti i giorni dalle ore 9 alle 19. L’ingresso è libero.

Ancora per pochi giorni, fino al 23 dicembre, sarà possibile acquistare le creazioni dei ragazzi del Centro Diurno. Piccoli doni solidali.

Sarà visibile invece per tutto il periodo festivo, fino al 10 gennaio 2017, l’esposizione dei manufatti realizzati dagli ospiti della Residenza “La Giostra”. Piccole sculture, disegni e dipinti, ispirati da “Il Piccolo Principe”, sono il frutto di un progetto che ha coinvolto i giovani con pluridisabilità in laboratori di lettura, per conoscere la storia e i personaggi del libro, e di pittura, ceramica e grafica, per stimolare l’espressività artistica e corporea. Sotto la guida della nostra equipe educativa, la loro creatività è diventata mezzo di espressione e comunicazione, ma anche collaborazione, socializzazione e condivisione con il gruppo, per arrivare infine al contatto con l’esterno attraverso l’esposizione delle proprie creazioni.

WP 20161215 13 54 05 Pro

 

 

 

 

 

 

 

 

IN PRIMAVERA DUE NUOVI AMBULATORI

Un ambulatorio diagnostico di prevenzione oculistica aperto a tutti e un nuovo spazio dedicato ai bambini con Disabilità dello Sviluppo.

Due importanti novità vedranno la luce la prossima primavera a Genova, a pochi passi dalla sede storica dell’Istituto Chiossone.

150 anni di storia e di esperienza nel campo delle disabilità visive hanno fatto del Chiossone un punto di riferimento a livello nazionale per la prevenzione, la riabilitazione e l’assistenza ai ciechi e agli ipovedenti. Finalmente per tutta la cittadinanza sarà a disposizione un ambulatorio diagnostico e di prevenzione delle disabilità visive, in corso Solferino a Genova. Qui si potranno effettuare visite oftalmologiche per accertare lo stato di salute dei propri occhi e diagnosticare e curare le patologie della vista che interessano tutte le fasce d’età, soprattutto in quelle “critiche” dell’infanzia e della vecchiaia. Perché la prevenzione e la diagnosi precoce consentono di intervenire tempestivamente e scongiurare riduzioni della funzione visiva.

Uno spazio dedicato ospiterà invece, la riabilitazione per i bambini con disabilità dello sviluppo (disturbi dello spettro autistico, disabilità intellettive, disturbi del linguaggio, disturbi specifici di apprendimento) portando a compimento un impegno che vede l’Istituto in prima linea da circa 10 anni. Oggi sono una trentina i bambini, prevalentemente con diagnosi di disturbi dello spettro autistico, seguiti da un’equipe multidisciplinare, che utilizza nella pratica riabilitativa un approccio psicoeducativo (filosofia TEACCH) integrato, in modo innovativo, con alcune delle tecniche utilizzate con i piccoli disabili visivi. Un metodo di intervento validato da una sperimentazione avviata dal Chiossone nel 2007 e durata due anni, in collaborazione con la ASL3 Genovese, che ha dimostrato l’importanza della presa in carico precoce, multidisciplinare, continuativa e coordinata, comprendente interventi riabilitativi individualizzati specifici, collaborazione con la famiglia e con la scuola. Un modello riabilitativo che l’Istituto applica da sempre per la presa in carico globale dei disabili e pluridisabili visivi.

foto ambulatorio



ACTION 4 VISION:

il deficit visivo al centro di un progetto transfrontaliero, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale


Parte con il nuovo anno “Action 4 Vision”: il progetto di cooperazione Italia-Francia per la sensibilizzazione, prevenzione e screening del deficit visivo, che vede il Chiossone impegnato in prima linea.
Facilitare l’accesso alle cure e il supporto socio-sanitario agli abitanti delle aree rurali e montane delle Alpi Meridionali, sul versante italiano nelle province di Imperia e Cuneo, è l’obiettivo del progetto internazionale.
La sperimentazione di un’unità mobile di tele-oftalmologia e tele-screening, equipe mobili e assistenza domiciliare potranno quindi rispondere alla problematica comune dell’isolamento delle persone con deficit visivi, che vivono in una posizione geografica svantaggiata.
Una campagna di sensibilizzazione per le persone a rischio e affette da problematiche visive; un osservatorio transfrontaliero dei dati epidemiologici; un’analisi dei fabbisogni a livello territoriale e una raccolta di buone pratiche di screening, di rieducazione e di prevenzione delle malattie oculari durante tutto l’arco della vita, sono i pilastri di Action 4 Vision.
Un progetto innovativo il cui valore aggiunto è dato dal confronto produttivo tra due modelli internazionali, dalla cooperazione tra figure professionali diverse e complementari e dall’utilizzo delle tecnologie più avanzate.
Affianco All’Istituto Chiossone nel progetto ci saranno: La MUTUALITE FRANCAISE PACA SSAM, La ASL1 di CUNEO, l’Association des Parents d’Enfants Déficients Visuels, Association Valentin Haüy.

logo

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

side bar generica chiossone

Salva

Salva